Lagazzettadellabici's Blog

Lampre news from the Tour de France 5th July Stage 2

Posted in Uncategorized by lagazzettadellabici on July 5, 2010

Strike al Tour de France

Una seconda tappa del Tour de France davvero imprevedibile oggi.
La frazione è stata caratterizzata da una lunga funga iniziale di 8 atleti tra i quali anche il nostro Francesco Gavazzi. Sul percorso da Bruxelles a Spa di 201 km , i corridori hanno trovato ad accoglierli la pioggia , che ha rinfrescato si il plotone, ma ha anche reso molto viscido e insidioso il tracciato nella parte finale. Promotori della fuga Chavanel e Gavazzi tra gli altri , che evadono dal gruppo dopo circa 25 km dal via procedendo di comune accordo sino all’ultima discesa. Proprio questo tratto è stato protagonista negativo della giornata odierna. Chavanel ha colto questo passaggio come trampolino di lancio verso il successo di tappa e la leadership nella classifica generale mentre Gavazzi , al suo inseguimento , e praticamente tutto il gruppo alle loro spalle hanno trovato una trampolino di reale effetto che li ha scaraventati a terra. Probabilmente l’asfalto viscido ha prodotto un vero strike tra i corridori che per rispetto dei colleghi più attardati dopo la caduta tra cui : i fratelli Schlek , Petacchi , Contador , Armstrong e altri uomini di classifica , hanno deciso di procedere uniti e senza agonismo al traguardo. Per gli atleti blu-fucsia caduti possiamo dire che non ci sono state grosse conseguenze solo escoriazioni e forti contusioni , mentre Cunego pur non essendo stato coinvolto nello “strike” è rimasto comunque attardato. Le parole del DS Piovani : ” Oggi è stato un peccato per Gavazzi che poteva giocarsi la vittoria se non cadeva nell’insidiosa discesa finale. Siamo stati fortunati a non riportare grosse conseguenze a seguito delle cadute e quindi guardiamo fiduciosi alle prossime tappe. Già domani infatti ci aspetta una tappa molto impegnativa con alcuni tratti di Pavè della Parigi-Roubaix “.

A second stage of the Tour de France really unpredictable today. The stage was characterized by a long initial act of 8 athletes among them our Francesco Gavazzi. On route from Brussels to Spa 201 km, the runners found to welcome the rain, which is refreshed the platoon, but also made it very slippery and treacherous the path at the bottom. Supporters of the flight Chavanel and Gavazzi among others, which meet the group after about 25 km away from proceeding by mutual agreement until the last drop. Just this section was the negative character of this day. Chavanel took this step as a springboard to success and to find the leadership in the overall standings while Gavazzi, his pursuit, and virtually all the group behind them have found a springboard with real effect that have thrown them to the ground.
Probably the slippery asphalt produced a true strike among runners that foe the respect for colleagues lingered after the fall including: Schlek brothers , Petacchi, Contador, Armstrong and others ranking, decided to proceed together and without agonists to the goal. For athletes blue-purple falled we can say that there were no major impact not only large bruises and abrasions, while Cunego although not involved in the “strike” has remained still lingered. DS Piovani’s words: “Today was a shame that Gavazzi could fight for the victory but fell in the final descent. We were lucky not to carry large consequences as a result of falls, and then we look confidently to the next steps. Tomorrow Indeed we expect a very tough stage with some stretches of Pavè of Paris-Roubaix.

sito internet: http://www.lampre-farnese.com
e-mail: team@lampre-farnese.com

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: